Il sistema di gestione degli impianti di distribuzione dei gas medicinali

  • Gas-cop

Il sistema di gestione degli impianti di distribuzione dei gas medicinali

€ 24.00

Nelle strutture sanitarie moderne diventa sempre più importante considerare gli impianti di distribuzione dei gas medicinali e di aria per strumenti chirurgici come un elemento chiave per garantire le prestazioni della struttura, a garanzia di un servizio per il paziente che deve tendere all'eccellenza. A questo proposito è stata studiata in Europa una specifica norma tecnica, la UNI EN ISO 7396  “Impianti di distribuzione dei gas medicinali”, suddivisa in due parti: la parte I dedicata agli impianti di distribuzione dei gas medicali compressi e per vuoto, la II parte dedicata agli impianti di evacuazione per gas anestetici.

La norma, che definisce i requisiti per gli impianti di distribuzione dei gas compressi, dei gas per l'alimentazione di strumenti chirurgici e per il vuoto, propone un nuovo modello per la gestione della materia all'interno della realtà aziendale, proponendo un organigramma delle figure centrali per il funzionamento dell'impianto e per la salvaguardia della salute e sicurezza del paziente.

Oltre a requisiti di carattere tecnico e strutturale, la norma fornisce nell'Allegato G una guida per la gestione operativa e il suo funzionamento, assegnando delle responsabilità in modo da “garantire la disponibilità di un impianto di distribuzione dei gas medicinali sicuro ed affidabile, il suo uso e funzionamento efficienti, per tutelare la sicurezza dei pazienti grazie alla continuità dell'erogazione”. Vengono inoltre definite le procedure tecniche ed organizzative volte ad analizzare e a fornire un percorso di soluzione nei confronti dei problemi quotidiani di gestione operativa legati all'impianto.

È inoltre importante considerare che la Direttiva 2007/47/CE, che aggiorna la Direttiva 93/42/CEE, considera gli impianti di distribuzione dei gas medicinali, del vuoto e di evacuazione dei gas anestetici dei dispositivi medici e pertanto da sottoporre alla marcatura CE e “devono essere progettati e fabbricati in modo che la loro utilizzazione non comprometta lo stato clinico e la sicurezza dei pazienti, né la sicurezza e la sicurezza e salute degli utilizzatori e terzi. Un aspetto di primaria importanza è quello legato ai rischi connessi alla manipolazione ed utilizzo dei gas medicinali e nell'allegato F alla norma viene affrontato il tema con un approccio pro-attivo volto ad identificare le cause  e le situazioni pericolose prima che queste possano verificarsi in relazione agli obiettivi di sicurezza definiti, individuando misure appropriate di controllo dei rischi per gli impianti di distribuzione dei gas medicinali.

Alla luce delle considerazioni sopra esposte, emerge la necessità di fornire a tutti coloro che operano nel campo della progettazione, costruzione, ispezione e funzionamento delle strutture sanitarie a carattere di ricovero e cura, una guida che esponga i nuovi requisiti normativi e gestionali richiesti per gli impianti di distribuzione dei gas medicinali. L'aspetto tecnico viene trattato unitamente a quello organizzativo-gestionale, in modo da fornire uno strumento di gestione non solo ai tecnici del settore ma anche alle figure sanitarie che sono chiamate a prendere parte attiva in operazioni legate all'utilizzo dei gas medicinali, quali ad esempio la gestione dell'emergenza, l'addestramento e l'introduzione di nuove procedure cliniche ed assistenziali che possono produrre modifiche nell'utilizzo dei gas medicinali.

Categoria:

Descrizione prodotto

Autore: Gian Carlo Scarpini – Serena Gozzi
Anno di edizione: 2012
ISBN: 88-87012-28-6
Prezzo: € 24.00

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti registrati che hanno comprato questo prodotto possono lasciare una recensione.